Le news


LA CORSICA TRA LE VIE DELL'AQUILA

LA CORSICA TRA LE VIE DELL'AQUILA LA CORSICA TRA LE VIE DELL'AQUILA

Ringrazio i nostri soci Eleonora Gallo, Giovanna Vespaziani, Marta Vittorini e Giovanni Carosone che mi hanno fornito spunti e informazioni utili per la stesura di questo trafiletto.


L'Aquila - Quella che segue è una breve riflessione sull'argomento "Corsica" nell'onomastica stradale della nostra città.

Lo spunto parte da una curiosità segnalataci dalle socie Giovanna Vespaziani e Marta Vittorini citando i libri "L'Aquila in guerra" e "L'Aquila dall'armistizio alla Repubblica" del prof. Walter Cavalieri. Più precisamente si tratta dello storico "Bar del Corso" ai Quattro Cantoni, in passato "Bar Corsi" dal nome del titolare Quintino Corsi. La curiosità, almeno per me, è che nel periodo fascista il locale fu ribattezzato "Bar Corsica" per motivi patriottici, dal nome dell'isola che fino al Settecento era appartenuta a uno dei numerosi Stati che formavano l'Italia prima dell'Unità nazionale.

Partendo da questo spunto ho ripensato a una cosa molto interessante: al giorno d'oggi la Corsica ricorre in due luoghi nella nostra onomastica cittadina.

Abbiamo "Largo Corsica" e "Piazzale Pasquale Paoli".

"Largo Corsica" è quello spazio che si apre davanti alla chiesa di San Francesco di Paola, lungo via XX settembre, nelle vicinanze del ponte di Sant'Apollonia ("Sant'Appollonia" per i cittadini aquilani).

"Piazzale Pasquale Paoli", invece, si trova a poca distanza, al centro dei giardini che costeggiano via XX settembre prima di arrivare alla Villa Comunale. Nella memoria collettiva recente, piazzale Paoli è noto per la vicinanza a una delle zone della città più colpite dal terremoto del 2009.

Dalla testimonianza diretta del socio Giovanni Carosone sappiamo anche che in passato, nel parlare comune, piazzale Paoli era indicato come il "Campo degli Orfani" (un po' come quando si dice "il Vicolaccio" per indicare "via Sallustio"), luogo di ritrovo per i giochi di bambini e ragazzini; forse (è un'ipotesi) il riferimento agli orfani poteva dipendere dalla vicinanza dell'Istituto "Sacra Famiglia" delle Suore Francescane Alcantarine che dal 1930 al 1971 ospitò un orfanotrofio e, più in generale, una struttura "allo scopo di ricoverare e assistere bambini trovatelli, orfani o appartenenti a famiglie povere" (Filippo MURRI, Monasteri, Conventi, Case e Istituti religiosi dell'Arcidiocesi aquilana, 1996). Poiché l'Istituto si trova su via XX settembre ad angolo con il tratto inferiore di via Campo di Fossa, potrebbe darsi che il vicino piazzale Paoli fosse uno spazio all'aperto frequentato anche dai bambini dell'Istituto. Dal 1971 l'Istituto ha cambiato funzione ed è diventato Collegio Universitario "Sacra Famiglia"; in quegli anni è stato ristrutturato e ampliato in veste contemporanea, è rimasto in uso fino al terremoto del 2009 ed è stato quindi demolito nel 2018 per la ricostruzione.

Andiamo adesso al personaggio storico. Pasquale Paoli è stato un importante politico, patriota e indipendentista còrso vissuto tra Settecento e Ottocento ( per approfondimenti: http://www.treccani.it/enciclopedia/pasquale-paoli/ ).

La socia Eleonora Gallo ci ha fatto notare che a tutt'oggi il cognome Paoli è molto diffuso in Corsica.

Quindi "Largo Corsica" e "Piazzale Pasquale Paoli" sono due luoghi della città che ci ricordano un capitolo di storia "italiana"; proprio nel Settecento, all'epoca di Paoli, la Corsica passò dalla Repubblica di Genova al Regno di Francia.

"Largo Corsica" e "Piazzale Pasquale Paoli" sono un esempio di come i nomi delle strade siano un ricco libro di storia (e di storie), locale e nazionale.


Mauro Rosati

Archeoclub d'Italia - Sede L'Aquila


P.s.: per un pura coincidenza storica, Pasquale Paoli nacque proprio il 6 aprile (del 1725; fonte http://www.treccani.it/enciclopedia/pasquale-paoli_%28Dizionario-Biografico%29/ ).


← torna alle notizie

Archivio


2020
2019
2018
2017
2016
2015
2014
2013
2012
2011