Chiese aperte 2024 XXX edizione


Come noto la città dell’Aquila è in fase di ricostruzione dopo il sisma del 2009 e in occasione della XXX edizione di <Chiese aperte> l’Archeoclub cittadino ha optato per un diverso modo di far conoscere le tante chiese e le opere d’arte che conservano.

Le quattro chiese capo Quarto della città sono state infatti le protagoniste di questo evento: non però <aperte> perché ancora <chiuse> e oggi in varie fasi di recupero.

L’ Archeoclub, con i suoi soci, ha invitato tutti a <visitare> queste chiese da sempre protagoniste della storia aquilana per ricordare, anche se è stato possibile ammirarne solo alcune parti esterne, la loro storia e le tante bellezze artistiche che custodiscono.

Santa Giusta-San Marciano-Santa Maria Paganica -San Pietro chiuse da 15 anni rischiano di essere dimenticate e non conosciute dai più giovani e nella giornata nazionale di <Chiese aperte> le abbiamo aperte anche se solo simbolicamente alla conoscenza.

Come ogni anno abbiamo visitato anche una chiesa del territorio e la prescelta è stata un’ interessante Cappella privata di una residenza signorile di campagna che conserva al suo interno un altare, opera seicentesca di particolare pregio, la cui storia è legata a un antico convento dei Cappuccini di cui oggi restano soltanto dei ruderi.

il portale della chiesa di San Pietro

il portale della chiesa di San Marciano

La cappella Ciolina

Santa Giusta

Santa Maria Paganica